ISOLA
6’ 27’’, color, 16/9, HD, 2021
Directed by Sara Bonaventura
Edited by Sara Bonaventura & Michele Spagnolo
Sound design: Stefano Scattolin
Soundtrack: Marcella Riccardi, Michele Spagnolo
Color correction: Alice Lorenzon

Isola is a planet with two suns, a shelter for monads and impulses. Isola is a teenager
who believes she is immobile, amidst medical care, ghosts, friendships.
She will discover that she is an island that moves with the wind, an island that
rotates on itself, a bit like the earth.

The short was inspired by the history of a schizophrenic patient, Zoe, whose data
were found in the asylum museum on the island of San Servolo, the only shooting location.
The short then developed in a choral way, with all the participants of the
MME workshop, an editor assistant and a colorist.

Crew testimonials
È stata la mia prima esperienza e devo dire che l’ho vissuta parecchio bene, ci sono stati
parecchi imprevisti e cambi ma a posteriori è stato un progetto molto bello.
Forse con un po’ più di tempo e di lavoro sarebbe stato molto più bello, ma alla fine è
andata così e non è male. Interpretare Isola è stato un vero piacere, l’ho vissuta
innocentemente, mi sono lasciata andare e ho dato quel che potevo per quel tempo, non
nascondo che avrei potuto dare di più, ma alla fine Isola è stato letteralmente il mio punto di
partenza, quindi sono felice. Per il resto ho conosciuta persone splendide e altre un po’
strambe, ma ho adorato ogni singolo momento, per non parlare del posto: San Servolo
rimarrà nel mio cuore per sempre.
Laura Fortin, attrice nel ruolo di Isola

Isola, un pianeta con due soli, riparo di monadi e pulsioni, solo in una stessa testa si
rifugiava il suo rifugio
Michele Spagnolo, montatore

I colori veicolano messaggi ben precisi non solo a livello simbolico, ma ogni dominante è il
collante tra il contesto di una storia e l’emotività del personaggio che la vive. Ecco,
individuare la gamma di Verde più adatta per Isola è stata un’operazione molto delicata.
Perché non si trattava di trasmettere per esempio un ambiente angusto, bensì il punto di
vista femminile in relazione ad esso, in relazione ad una malattia, a cosa è reale o no, a cosa
si desidera/si teme che lo sia.
Alice Lorenzon, colorist